Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ambasciata d’Italia e Governo del Distretto Federale uniti nella solidarietà per i più piccoli

Data:

10/11/2020


Ambasciata d’Italia e Governo del Distretto Federale uniti nella solidarietà per i più piccoli

Si è tenuta oggi, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia, Francesco Azzarello, della Prima Dama del Distretto Federale - DF, Mayara Noronha, e del Segretario di Salute del Governo del DF, Osnei Okumoto, l’inaugurazione di uno spazio dell’Unità basica di Salute “SGAS 612 - Asa Sul” interamente destinato ai bambini.

L’iniziativa è parte integrante della campagna “Adote um Espaço Criança (Adotta uno spazio per i bambini)”, promossa tra Ambasciate ed Organizzazioni Internazionali con sede a Brasilia dal Dipartimento per gli Affari Internazionali del Governo del Distretto Federale - DF, in collaborazione con la Sezione per le politiche sociali e della prima infanzia del DF.

L’Ambasciata ha aderito attivamente all’iniziativa, attraverso la donazione di giochi, libri e dvd sull’Italia e sulla lingua italiana appositamente pensati per i più piccoli, oltre che di complementi d’arredo.

La Prima Dama, Noronha, ha riconosciuto l’importanza di iniziative congiunte destinate ai più piccoli, la cui funzione sociale è fondamentale per la formazione degli adulti di domani.

L’Ambasciatore Azzarello, nel ricordare la fattiva collaborazione da sempre in essere con il Governo del DF, ha sottolineato il valore della campagna solidale congiunta, che ha permesso di unire l’assistenza alle famiglie ed ai bambini alla promozione della lingua e cultura italiana, senza dimenticare l’importanza di valori universali quali la solidarietà.

Durante l’inaugurazione, quale gesto di riconoscimento e ringraziamento all’Ambasciata, è stata scoperta una targa commemorativa.

Nel corso del corrente anno, l’Ambasciata ha aderito a diversi progetti solidali di promozione sociale, realizzati in contesti quali le periferie ed il mondo scolastico brasiliano, per assistere le famiglie più vulnerabili offrendo loro possibilità diversamente inaccessibili.

 


1348