Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Premio Rifiuti Zero 2022

Data:

19/12/2022


Premio Rifiuti Zero 2022

L’Ambasciata d’Italia a Brasilia ha vinto il premio “Lixo Zero Brasil 2022”, promosso dall’Istituto Lixo Zero Brasil, nella categoria “Certificazione”. Il premio viene consegnato annualmente, a titolo di riconoscimento, a persone o istituzioni di rilievo nella promozione di pratiche relative al concetto Rifiuti Zero nel paese attraverso esempi concreti. Durante la cerimonia, avvenuta l’ultimo 15 dicembre a Cuiabá, capoluogo dello Stato di Mato Grosso, è stato consegnato un premio anche ad un’altra importante rappresentanza italiana, la Campari Group, prima fabbrica italiana Rifiuti Zero in Brasile, rafforzando così l´importanza dell’Italia come riferimento nella gestione dei residui.

“Il progetto Ambasciata Verde ci ha permesso di implementare negli ultimi anni, con grande impegno, una serie di pratiche che contribuiscono per la salvaguardia dell’Ambiente. Ricevere questo prestigioso premio assume un significato importante sia a livello personale che per l’Ambasciata d’Italia a Brasilia e lo Stato italiano”, ha sottolineato l’Ambasciatore Francesco Azzarello durante la cerimonia.

Il progetto Ambasciata Verde è stato presentato, sempre nella giornata del 15 dicembre, all’Incontro Migliori Pratiche Brasile, promosso dal SEBRAE Mato Grosso, ente pubblico brasiliano di promozione delle piccole e medie imprese, e realizzato nel Centro de Eventos do Pantanal di Cuiabá.

L’Ambasciata d’Italia a Brasilia attualmente gestisce correttamente il 97% dei residui prodotti e praticamente il 100% dei residui organici viene smaltito nell’area di compostaggio presente all´interno della stessa Missione Diplomatica.

Il coordinatore del Progetto Ambasciata Verde, l’avvocato Pedro Moura, ha ribadito l’importanza sociale e educativa del progetto che, durante il 2022, ha realizzato visite guidate con dieci scuole e oltre 400 studenti: “vogliamo insegnare ai bambini e adolescenti a fare il compostaggio a casa, adattando il modello che utilizziamo in Ambasciata. L’Italia ci insegna che è possibile essere Rifiuti Zero ovunque e questo dev’essere trasmesso alle nuove generazioni.”

Durante la consegna del premio, il presidente dell’Istituto Lixo Zero Brasil Rodrigo Sabatini, ha rafforzato l’importanza delle misure adottate dalla Rappresentanza diplomatica italiana: “Questo è un fatto emblematico. Si tratta di un’Ambasciata che ha raggiunto un’eccellenza del 96% di efficienza nella sua gestione dei residui e assume un impegno etico di evitare l'inquinamento e di non creare danni al Paese che la ospita”.


1571