Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Quadro istituzionale bilaterale: La Commissione Mista

 

Quadro istituzionale bilaterale: La Commissione Mista

 

Italia e Brasile hanno firmato nel 1999 un accordo di cooperazione scientifica e tecnologica che prevedeva la costituzione di una Commissione Mista.

La prima riunione della Commissione Mista per la Ricerca Scientifica e Tecnologica si è tenuta a Roma nel 2013, individuando tre direttrici:

  1. Sviluppo di progetti congiunti nei tre settori riconosciuti prioritari dai Governi, ovvero i) nano-biotecnologie, ii) ingegnerizzazione dei nuovi materiali e iii) energie rinnovabili, spazio e astrofisica;
  2. Incremento della collaborazione in tema di standard e certificazioni;
  3. Intensificazione della mobilità dei ricercatori sfruttando il programma brasiliano “Scienza senza frontiere “ e quello UE H2020.


Nell’Aprile 2015 si è tenuta a Brasilia la seconda Commissione Mista per la Scienza, Tecnologia e Innovazione, che ha sviluppato le discussioni su tre tavoli tematici (1 - Spazio, Fisica e Astrofisica; 2 - Innovazione, Nanotecnologie e Nuovi Materiali; 3 – Scienze Agricole, Biocombustibili e Tecnologia dell’Alimentazione). I tre tavoli hanno indicato tra le altre, le seguenti linee di sviluppo della cooperazione:

  1. Spazio, Fisica e Astrofisica - Partecipazione dei laureati brasiliani ai corsi postlaurea in Italia, con stage presso centri di ricerca. Sviluppo di PhD in comune. Cooperazione fra le Agenzie Spaziali Nazionali sul tema dei nanosatelliti.
  2. Innovazione, Nanotecnologie e Nuovi Materiali - Bandi bilaterali su aree specifiche da concordare, fra cui l’ingegneria e l’economia creativa. Un programma di borse di studio per master professionalizzanti, training avanzato e Dottorati Industriali. Creazione di un ambiente “cloud” per il calcolo ad alte prestazioni, iniziando una condivisione delle strutture di ricerca.Laboratori virtuali e programmi formativi comuni sui temi di energia, imballaggio e tecnologie alimentari, industria tessile, salute e ingegneria aerospaziale.
  3. Scienze Agricole, Biocombustibili e Tecnologia dell’Alimentazione – Bandi bilaterali per mobilità, organizzazione workshop e progetti a basso costo, sui seguenti temi:bio-prodotti, bio-combustibili, gestione delle acque e sicurezza alimentare. Promozione di reti fra istituzioni di ricerca. Costituzione di uno SteeringCommittee di settore per la definizione di progetti a lungo termine.

 


89