Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Dichiarazioni di valore

 

Dichiarazioni di valore

La Dichiarazione di valore in loco è un documento ufficiale, redatto in italiano, attestante l’autenticità e legittimità della documentazione presentata, rilasciato dalle Rappresentanze diplomatiche italiane a coloro che, avendo conseguito un titolo di studio presso Istituti di istruzione stranieri, intendono proseguire gli studi in Italia, avviare le procedure di Equipollenza dei titoli di studio, o di riconoscimento professionale.

 

Gli stranieri e gli italiani residenti all’estero possono richiedere la dichiarazione di valore presentando all’Ufficio culturale di questa Ambasciata una domanda che deve essere corredata dalla documentazione prescritta. Questa documentazione deve essere approvata dalle competenti Autorità italiane, in base alla valutazione dei titoli di studio conseguiti all’estero.

L’Ufficio culturale dell’Ambasciata deve inoltre accertare e certificare che i titoli di studio di scuola media superiore consentono l’ammissione ai corsi universitari nell’ordinamento del Paese nel quale sono stati conseguiti ("Dichiarazione di valore in loco").

 

IMPORTANTE

L’Ufficio culturale dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia riceve certificati e diplomi ottenuti all’interno della Circoscrizione consolare di competenza: Distretto Federale, Goiás, Tocantins, Amazonas, Roraima, Amapá e Pará.

 

L’Ufficio culturale dell’Ambasciata riceve il pubblico previo appuntamento, da fissare tramite mail culturale.brasilia@esteri.it.

I documenti dovranno essere consegnati personalmente o da un procuratore. Qualora la documentazione presentata fosse incompleta o non conforme alle istruzioni, la stessa sarà restituita al momento, fornendo indicazioni adeguate per la regolarizzazione. In caso di inoltro della documentazione a mezzo posta per il tramite del Consolato onorario di riferimento, si prega di includere nella documentazione una busta pre-affrancata per consentire all’Ufficio l’invio della dichiarazione di valore. Si prega di non inserire denaro contante nella documentazione inviata.

 

La documentazione andrà consegnata in tempo utile per consentire all’Ufficio di processare la richiesta.

 

Altre informazioni possono essere ottenute scrivendo a culturale.brasilia@esteri.it fornendo tutti i dati utili per ottenere le istruzioni desiderate.

 

PRESENTAZIONE DEI DOCUMENTI PER IL RILASCIO DELLA DICHIARAZIONE DI VALORE

 

Il rilascio della dichiarazione di valore sarà gratuito se comprovato l’effettivo proseguimento degli studi.

Nel caso di riconoscimento della propria professione, il servizio sarà a pagamento. Il saldo potrà essere effettuato direttamente presso il settore mediante carta di debito bancario o attraverso bollettino bancario, che verrà fornito dallo stesso ufficio all’atto della presentazione dei documenti.

 

RICORDIAMO CHE TUTTI I DOCUMENTI PER IL RILASCIO DELLA DOVUTA DICHIARAZIONE DI VALORE IN LOCO DOVRANNO ESSERE PRESENTATI CON “APOSTILLE”: SIA L’ORIGINALE IN LINGUA PORTOGHESE CHE LA TRADUZIONE GIURATA. L’APOSTILLE VERRÀ APPOSTA SUI DOCUMENTI DAL “TABELIONATO DE NOTAS” DEL LUOGO DOVE GLI STESSI SONO STATI RILASCIATI.

ATTENZIONE: tutte le fotocopie dei documenti dovranno essere in bianco e nero. Non saranno accettate fotocopie a colori.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

 

a. RICHIESTA (MODULO) dell’interessato, indirizzata all’Ambasciata d’Italia a Brasilia, completa di tutti i dati personali e dell’indicazione di tutta la documentazione presentata. Tale richiesta dovrà essere datata e firmata dall’interessato o dal suo procuratore. INDICARE SEMPRE IL RECAPITO TELEFONICO E L’INDIRIZZO E-MAIL.

b. DOCUMENTI (consultare TABELLA)

c. COPIA IN CARTA SEMPLICE DI UN DOCUMENTO DI IDENTITÀ IN CORSO DI VALIDITÀ.

d. Solo per coloro che richiedono la legalizzazione per il riconoscimento della professione in Italia: DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE, O ORGANO COMPETENTE, con data di emissione non superiore ai tre mesi, in cui si attesti chiaramente:

  • che l’interessato è immatricolato;
  • il numero di matricola;
  • i dati della Legge Federale che regola l’esercizio della professione in Brasile;
  • le attività professionali che il titolo abilita ad esercitare in Brasile;
  • che nulla impedisce il legittimo esercizio della professione in Brasile.

Tale dichiarazione dovrà essere tradotta in italiano da un traduttore pubblico giurato.

 


51