Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Ambasciata d’Italia a Brasilia offre due serate del Salone del vino italiano

Inizia oggi il “Salone del vino italiano in Brasile”, quest’anno suddiviso in due eventi ad invito ospitati nella Sala Nervi dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia.

La prima giornata si apre con due conferenzieri d’eccezione, Felipe Galtaroça, fondatore della società di consulenza Ideal Consulting, e Diego Bertolini, ideatore della piattaforma EducaVinhos, che parleranno del mercato del vino in Brasile e delle sue connessioni con l’Italia. A seguire una degustazione di vini e spumanti italo-brasiliani, abbinati a formaggi ed insaccati di importazione italiana, con un libretto di approfondimento sui prodotti offerti ed alcune classiche ricette nostrane facilmente realizzabili dal pubblico brasiliano.

La seconda serata sarà dedicata alla degustazione di vini italiani. 17 fra i principali importatori del Paese offriranno 181 etichette, abbinati ai sempre più premiati formaggi e salumi brasiliani.

Secondo l’Ambasciatore Azzarello “l’obiettivo è favorire la crescita della cultura del vino in un Paese dominato dalla birra, ove il vino non viene considerato un alimento ed è quindi tassato in modo spropositato. Una serata del Salone è dedicata anche ai sempre più famosi produttori della collettività italo-brasiliana, veicolo primario di diffusione culturale locale in un settore con enormi margini potenziali di crescita. Cerchiamo infine di promuovere sempre più l’abbinamento enogastronomico fra vini italiani e ricette brasiliane e vini italo-brasiliani e ricette italiane, un esperimento avviato nel 2021 che destò grande interesse ed apprezzamenti”.

Nell’occasione verrà conferita alla consulente enogastronomica dell’Ambasciata, di fama internazionale, Sueli Maestri, l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia.