Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Lanciato bando per favorire gli studi in Italia dei giovani ricercatori colpiti dalle inondazioni nel Rio Grande do Sul

fapergs

Nell’ambito delle iniziative italiane portate avanti per sostenere la popolazione del Rio Grande do Sul, la Fondazione di Stimolo alla Ricerca del Rio Grande del Sud (FAPERGS) ha lanciato, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano (CNR) e alla presenza della Ministra della Scienza e Tecnologia e Innovazione brasiliana, Luciana Santos, un bando per permettere agli studenti di dottorato gauchi di continuare le loro ricerche all’estero, e in particolare in Italia.
Nell’esprimere la propria soddisfazione per l’iniziativa, favorita nel corso delle ultime settimane dall’Ambasciata d’Italia a Brasilia, l’Ambasciatore Cortese ha dichiarato: “dopo il primo invio di materiale umanitario, l’Italia continua ad operare per portare aiuto alla popolazione del Rio Grande do Sul e, in particolare, ai giovani dottorandi gauchi, perché gli effetti della catastrofe non si ripercuotano sul loro futuro di giovani ricercatori”.
Grazie a tale bando, del valore di un milione di Reais, gli studenti potranno frequentare sino ad un semestre accademico uno dei sette dipartimenti del CNR, che coprono tutte le aree di attività scientifiche, in modo tale da poter portare a termine le loro attività di ricerca senza ulteriori ritardi.