Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Passaporti

 

Passaporti

Icona Informazioni

Passaporto - Informazioni dal sito del Ministero degli Esteri
Documento di viaggio provvisorio (ETD) - Informazione dal sito del Ministero degli Esteri
Carta d'Identita' - Informazioni dal sito del Ministero degli Esteri

 

IconaSi  ricorda all’utenza che dal 26 giugno 2012 i minori potranno viaggiare solo se muniti di documento di viaggio individuale. Ai genitori possessori di passaporto con i figli minori iscritti sul medesimo, si comunica di entrare in contatto con il servizio consolare di questa Ambasciata al fine di dotarsi di passaporti individuali per i propri figli minori

 


Passaporti - Minori - Emergency Travel Document ETD

 

Il passaporto è un documento sia di viaggio che di riconoscimento disciplinato dalla Legge n. 1185/1967 e rilasciato:

  • in Italia dalle Questure;
  • all'estero dalle Rappresentanze diplomatico-consolari.

 

Nel ricordare che il possesso del passaporto è requisito essenziale per l’ingresso nella maggior parte dei Paesi extraeuropei, prima di intraprendere un viaggio si raccomanda una attenta consultazione del sito web www.viaggiaresicuri.it dove sarà possibile consultare, per ogni singolo Stato di destinazione, le informazioni aggiornate sul/i documento/i di viaggio richiesto/i per l’ingresso nel Paese e su eventuali restrizioni e/o requisiti specifici.

 

Condizioni fondamentali per richiedere il rilascio del passaporto sono: il possesso della cittadinanza italiana; l'iscrizione aggiornata all'AIRE, la residenza nella circoscrizione consolare dell'Ambasciata d'Italia a Brasilia e l’aggiornamento della situazione di stato civile del richiedente.

 

In casi eccezionali anche i cittadini italiani non residenti in questa Circoscrizione Consolare possono richiedere il rilascio del passaporto per giustificati e documentati motivi. In tali casi i tempi di rilascio possono risultare più lunghi, in quanto occorre acquisire la "delega" da parte dell'Ufficio competente per residenza (Questura o altro Ufficio Consolare).

 

NOTA BENE: È possibile presentare domanda di passaporto soltanto a partire da sei mesi prima della scadenza prevista del documento e non prima.

 

Per quanti risiedono nella circoscrizione consolare dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia è possibile chiedere l’emissione del passaporto ordinario:

Di persona, presso la Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia, con richiesta previa di appuntamento inviando i moduli e documenti richiesti via e-mail all'indirizzo brasilia.passaporti@esteri.it.

  • Scarica il modulo di richiesta appuntamento per adulti word   pdf
  • Scarica il modulo di richiesta appuntamento per minori word    pdf

 

ATTENZIONE: per il rilascio del passaporto è indispensabile che la situazione anagrafica dell'interessato sia aggiornata: nascite di figli, matrimoni, divorzi e cambi di indirizzo devono essere stati previamente comunicati e registrati. Qualora la situazione anagrafica non dovesse risultare aggiornata, l'eventuale presentazione di domanda di passaporto verrà rigettata. Dopo aver regolarizzato la propria posizione anagrafica sarà possibile ricevere la domanda di passaporto mediante nuova prenotazione (vai alle pagine Anagrafe e Stato Civile).

 

1) Documentazione necessaria ai fini del rilascio del passaporto ordinario di MAGGIORENNE SENZA FIGLI MINORI:

  • Documento d’identità originale (uno dei seguenti: RG, RNE, carta d’identità, patente di guida italiana in corso di validità ed emessa non oltre 10 anni fa), più fotocopia semplice fronte e retro.
  • Eventuale passaporto di altra nazionalità del richiedente, in originale, in corso di validità, più fotocopia semplice della pagina con foto e firma.
  • 2 fotografie recenti conformi allo standard ICAO.
  • Se ne è in possesso, precedente passaporto italiano, accompagnato dalla fotocopia delle prime 5 pagine. Se il precedente passaporto è stato rubato o smarrito, presentare originale della denuncia di furto o smarrimento.
  • Prova di residenza a nome del richiedente, originale, recente (meno di 3 mesi) più fotocopia semplice.
  • Il pagamento della tassa può essere solo effettuato con la carta di debito in occasione dell’appuntamento.

 

2) Documentazione necessaria ai fini del rilascio del passaporto ordinario di MAGGIORENNE CON FIGLI MINORI:

  • nel caso in cui il richiedente sia genitore di un minore di 18 anni è necessario, oltre alla documentazione di cui al punto 1), anche l’atto di assenso al rilascio del passaporto da parte dell’altro genitore del minore (vedi più avanti la voce “Atto di assenso”);

 

3) Documentazione necessaria ai fini del rilascio del passaporto ordinario di MINORENNE:

  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di 18 anni è necessario, oltre alla documentazione di cui al punto 1), anche l’atto di assenso di entrambi genitori;

 

Atto di assenso
L'atto di assenso è una dichiarazione personale con cui il genitore acconsente al rilascio del passaporto del figlio minorenne o dell’altro genitore. È possibile sottoscrivere l’atto di assenso utilizzando l'apposito modulo disponibile presso l'Ufficio passaporti o redigendo una dichiarazione sostitutiva di certificazione; all'atto di assenso va allegata una fotocopia del proprio documento di identità.

 

I cittadini non comunitari (NON UE): devono firmare l'assenso alla presenza di un funzionario Consolare nel caso di presentazione contestuale della domanda di passaporto allo sportello insieme all'altro coniuge.

Altrimenti l'autentica della firma può essere effettuata:

· in un “cartório” con firma riconosciuta per autenticità da presentare con l'apostille. Nel caso occorra inviare l’atto d’assenso non in Brasile, occorre anche che la stessa sia munita di traduzione, anch’essa apostillata;

· da un funzionario Consolare in qualsiasi altro Paese del mondo dove vi è una rappresentanza diplomatica Italiana (vedi rete diplomatica all’estero);

· da un’altra pubblica Autorità preposta a tale compito (ad esempio: Notaio, Ufficio di Polizia, Funzionario Comunale, ecc).

In caso di decesso di uno dei genitori, è necessario presentare l’atto di morte prima dell’appuntamento per il passaporto, per consentire la trascrizione in Italia dell’atto da parte del settore Stato Civile.
In mancanza dell’assenso dell’altro genitore, il Capo della Rappresentanza consolare, nella sua veste di Giudice Tutelare dei minori residenti nella circoscrizione può, dopo aver effettuato gli accertamenti di rito, autorizzare il rilascio del passaporto al richiedente con apposito Decreto consolare.

Scarica qui:

Atto di assenso a favore di genitori residenti in Brasile con figli minori;

- Atto di assenso a favore di genitori non residenti in Brasile con figli minori;

- Atto di assenso a favore di minori residenti in Brasile;

- Atto di assenso a favore di minori non residenti in Brasile.

 

Dichiarazione di accompagnamento
Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

 

Documento di viaggio provvisorio – ETD

Se vi trovate nella circoscrizione consolare dell’Ambasciata d’Italia a Brasila in una situazione di emergenza (ad esempio, da turisti in transito dovete ripartire ed avete smarrito o siete stati derubati del vostro passaporto) e non avete modo o tempo di richiedere l’emissione di un nuovo passaporto, l’Ambasciata può rilasciare un documento provvisorio di viaggio (anche chiamato E.T.D. – Emergency Travel Document). E’ un documento valido per un solo viaggio di rientro in Italia o verso lo Stato di residenza permanente o, eccezionalmente, verso un’altra destinazione. Si rammenta che in area Schengen, nell’ambito delle proprie policies commerciali, alcune compagnie aeree potrebbero consentire l’imbarco previa esibizione della denuncia di furto o smarrimento resa presso le autorità di polizia locali.

Per maggiori informazioni: https://www.esteri.it/it/servizi-consolari-e-visti/italiani-all-estero/documenti_di_viaggio/etd/ 

 

 

F.A.Q. Passaporti

 

  • Chi può richiedere il passaporto presso l’Ambasciata d’Italia a Brasilia?

 

Possono richiedere il passaporto all’Ambasciata d’Italia a Brasilia i cittadini italiani residenti nella circoscrizione di Brasilia regolarmente iscritti in AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero). Per informazioni su come iscriversi in AIRE, clicca qui

 

In casi eccezionali anche i cittadini italiani non residenti in questa Circoscrizione Consolare possono richiedere il rilascio del passaporto per giustificati e documentati motivi. In tali casi i tempi di rilascio possono risultare più lunghi, in quanto occorre acquisire la "delega" da parte dell'Ufficio competente per residenza (Questura o altro Ufficio Consolare).

 

NOTA BENE: È possibile presentare domanda di passaporto soltanto a partire da sei mesi prima della scadenza prevista del documento e non prima. 

ATTENZIONE: per il rilascio del passaporto è indispensabile che la situazione anagrafica dell'interessato sia aggiornata: atti di nascita, matrimoni, divorzi e cambi di indirizzo devono essere stati previamente comunicati e registrati. Qualora la situazione anagrafica non dovesse risultare aggiornata, l'eventuale presentazione di domanda di passaporto verrà rigettata. Dopo aver regolarizzato la propria posizione anagrafica sarà possibile ricevere la domanda di passaporto mediante nuova prenotazione (vai alle pagine Anagrafe e Stato Civile).

 

ATTENZIONE: Per quanto concerne coloro che sono nati all’estero o hanno acquisito la cittadinanza italiana all’estero o in Italia, prima di avviare la procedura di richiesta di passaporto italiano, occorre assicurarsi che il proprio atto di nascita sia stato trasmesso/registrato presso il proprio Comune di iscrizione A.I.R.E.

 

Quanto sopra si applica a tutti i connazionali, inclusi coloro che sono già in possesso di precedente passaporto italiano.

 

Per le informazioni inerenti la registrazione degli atti di nascita, la cui competenza è dell’Ufficio di Stato Civile, clicca qui.

 

 

  • Come faccio a richiedere l’emissione del passaporto?

 

A causa delle doverose precauzioni per il diffondersi del Covid-19, in questa fase la Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia adotta la modalità del lavoro a distanza, salvo nei casi di urgenza.

Il "Prenota Online" é quindi sospeso e della sua riattivazione verrà data comunicazione su questo sito. I casi documentati di urgenza dovranno essere segnalati al seguente indirizzo email: brasilia.passaporti@esteri.it  

 

  • Sono un turista sprovvisto di passaporto (per smarrimento o furto) e devo rientrare in Italia con urgenza. Come fare?

 

L’Ambasciata può rilasciare un documento provvisorio (ETD - Emergency Travel Document), con validità di 5 giorni a partire dalla data del rilascio, e valido per il solo rientro in Italia o nel Paese di residenza dove si risulta iscritti all’A.I.R.E. Per ottenere il documento di viaggio occorre fissare appuntamento contattando il seguente indirizzo email: brasilia.passaporti@esteri.it . Oppure, in casi di comprovata emergenza, contattare telefonicamente la Cancelleria consoare.

 

 

  • Che cos’è l'atto di assenso? Perché’ ho bisogno dell’assenso dell’altro genitore per richiedere l’emissione del passaporto per me e per il figlio minorenne?

 

L'atto di assenso dei genitori è indispensabile, indipendentemente dalla nazionalità degli stessi, ai fini della richiesta di emissione del passaporto per sé e per figlio minorenne. L'assenso è una dichiarazione scritta con cui il genitore di un minore di 18 anni autorizza l'altro genitore ad avere un passaporto individuale qualunque sia il legame che li unisce (convivenza, matrimonio, separazione, divorzio). È necessario anche se i figli hanno già un loro passaporto.

 

Ai sensi della Legge n. 1185/1967, art. 3 (aggiornata con le modifiche dell'art. 24 della Legge n. 3/2003), nel modulo di domanda di passaporto il cittadino italiano deve indicare obbligatoriamente l'esistenza di figli minori, siano essi conviventi o meno con il richiedente stesso. Per questi casi la Legge prevede un esplicito consenso dell'altro genitore (denominato "Atto di Assenso"). In caso di figli di genitori diversi dovrà essere presentato un atto di assenso per ciascuno dei figli.

 

In caso di decesso di uno dei genitori sarà necessario presentare una copia del certificato di morte.

 

La legge non consente deroghe all'atto di assenso, tranne in caso di emissione di un Decreto Consolare

 

Modalità di apposizione della firma per la concessione dell’assenso:

  • cittadini dell'Unione europea: si può firmare l'assenso a casa ed allegare una fotocopia di un documento d'identità valido UE limitatamente alle pagine che mostrano la foto, i dati personali e la firma. L'assenso può essere presentato dal richiedente assieme alla domanda di passaporto.
  • cittadini non comunitari (NON UE): devono firmare l'assenso alla presenza di un funzionario Consolare nel caso di presentazione contestuale della domanda di passaporto allo sportello insieme all'altro coniuge.

Altrimenti l'autentica della firma può essere effettuata:

  •  in un “cartório” con firma riconosciuta per autenticità da presentare con l'apostille. Nel caso occorra inviare l’atto d’assenso non in Brasile, occorre anche che la stessa sia munita di traduzione, anch’essa apostillata;
  • da un funzionario Consolare in qualsiasi altro Paese del mondo dove vi è una rappresentanza diplomatica Italiana (vedi rete diplomatica all’estero);
  • da un’altra pubblica Autorità preposta a tale compito (ad esempio: Notaio, Ufficio di Polizia, Funzionario Comunale, ecc.).

 

 

  • Non riesco ad ottenere l’assenso dell’ altro genitore (non siamo sposati/non so dove sia/non ci parliamo/siamo separati/divorziati). Come faccio ad ottenere un Decreto Consolare.

 

Se un genitore si rifiuta di firmare l'atto di assenso il richiedente può avviare la procedura di richiesta di emissione di un Decreto Consolare con il quale il titolare della Sede, in veste di Giudice Tutelare, può eccezionalmente autorizzare il rilascio del passaporto. Questo procedimento deve essere richiesto tramite una domanda scritta dell'interessato, indicando i motivi del mancato assenso e le ragioni per cui il rifiuto viene eventualmente ritenuto pretestuoso o ingiustificato. La domanda deve contenere informazioni dettagliate circa gli obblighi imposti alla patria potestà e all'affidamento del minore. La richiesta deve indicare inoltre l'ultimo indirizzo ed il numero(i) di telefono del genitore non consenziente, in modo che l'Ufficio Consolare provi a contattarlo direttamente. Si fa presente che, in fase istruttoria, l’Ufficio potrà richiedere documentazione supplementare a comprova delle dichiarazioni ricevute.

 

Se si verifica che le ragioni del dissenso dell'altro genitore sono effettivamente ingiustificate, con apposito Decreto sarà possibile autorizzare il rilascio del passaporto.

 

ATTENZIONE: Questa procedura di volontaria giurisdizione è da considerarsi di natura eccezionale e può essere di conseguenza utilizzata solo in caso di assoluta impossibilità (comprovata all’atto della presentazione della domanda) ad ottenere l'atto di assenso previsto dalla legge da parte del richiedente.

 

 

COME CONTATTARE IL SETTORE PASSAPORTI

 

L'orario di ricezione delle telefonate è: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 al numero telefonico: +55 61 3442 9921.

 

Qualora si desideri inviare un messaggio di posta elettronica al settore Passaporti, contattare: brasilia.passaporti@esteri.it

 

Si prega di scrivere sempre e SOLO agli uffici di competenza e di non inoltrare la stessa comunicazione a più uffici.

 

Stante l'ingente numero di richieste, verrà dato riscontro alle risposte di quesiti di particolare trattazione, che non trovino già riscontro su questo sito internet.


 

 




78