Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Passaporti

REQUISITI per il rilascio del passaporto:

  1. il possesso della cittadinanza italiana;
  2. l’iscrizione aggiornata all’AIRE;
  3. la residenza nella circoscrizione consolare dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia (DF, Goiás, Amapá, Tocantins, Pará, Amazonas, Roraima e Suriname);
  4. l’aggiornamento della situazione di stato civile del richiedente (nascite di figli, matrimoni, divorzi e cambi di indirizzo devono essere stati previamente comunicati e registrati). Per maggiori informazioni visita le sezioni Anagrafe Stato Civile).

 

NOTA BENE: Se in possesso di passaporto valido, non è possibile presentare domanda di passaporto prima di 180 giorni dalla scadenza.

Coloro che hanno effettuato il riconoscimento della cittadinanza jure sanguinis in Italia, per via giudiziale o per via amministrativa presso un Comune, possono chiedere l’emissione del passaporto solo dopo l’avvenuta trascrizione degli atti di stato civile da parte del competente Comune, cui tale operazione è demandata per legge, o dal Tribunale che ha pronunciato la sentenza di riconoscimento della cittadinanza.

Si invitano quindi gli interessati ad accertarsi presso il Comune circa l’effettiva trascrizione degli atti di stato civile prima di presentare istanza di emissione del passaporto al Consolato.

Naturalmente la richiesta di appuntamento per l’emissione del passaporto è subordinata anche all’iscrizione presso l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) di questa circoscrizione, per la quale gli interessati devono allegare gli atti di stato civile trascritti.

 

PROCEDURA:

1) Iscriviti sulla piattaforma Prenot@mi (scarica qui il manuale);

2) Prenota l’appuntamento in base alle fasce orarie disponibili;

Sarà possibile effettuare una richiesta unica per nucleo famigliare (solo genitori + figli minori) allegando la relativa documentazione riferita a tutti gli interessati

Chi volesse prenotare un appuntamento per un minore si potrà accedere al portale con le proprie credenziali e caricare in piattaforma i soli documenti riferiti al minore inserendo nel campo “note” i nominativi del/dei minori per cui si intende effettuare la prenotazione.

La Cancelleria consolare potrà sempre procedere ad annullare d’ufficio l’appuntamento in caso di documentazione di supporto assente o incompleta, informando l’interessato sulle ragioni del rigetto.

3) Allegare i documenti richiesti (che dovranno essere presentati in originale il giorno dell’appuntamento):

a. L’originale ed una fotocopia di uno tra i seguenti documenti in corso di validità:

   Se cittadino con doppia nazionalità:

  • RG con meno di 10 anni dall’emissione (5 anni in caso di minore d’età); oppure
  • passaporto brasiliano; oppure
  • patente Brasiliana (SOLO se indicante il luogo di nascita);

   Se cittadino italiano residente in Brasile:

  • RNE/RNM se cittadino solo italiano residente in Brasile;

TUTTI I CITTADINI GIÀ IN POSSESSO DI UN PASSAPORTO ITALIANO (anche se scaduto) DEVONO ANTICIPARNE UNA COPIA E PRESENTARE IL DOCUMENTO IN ORIGINALE IL GIORNO DELL’APPUNTAMENTO.

b. una prova d’indirizzo recente (meno di tre mesi) intestata al richiedente tra le seguenti: Utenze (es. energia elettrica; gas; acqua; telefono fisso; internet a casa; tv via cavo); Tasse universitarie; Pensione; Dichiarazione del datore di lavoro (in carta intestata, con firma autenticata presso un Cartório); Dichiarazione dell’amministratore condominiale (in carta intestata, con firma autenticata presso un Cartório); Dichiarazione dei redditi valida per l’anno in corso.

Il coniuge che non disponga di un comprovante intestato a proprio nome potrà presentare quello dell’altro coniuge (accompagnato da certificato di matrimonio di recente emissione – massimo tre mesi) e documento del coniuge.

Qualora i figli maggiorenni non dispongano di un comprovante: dichiarazione genitoriale di convivenza con nome completo e indirizzo di residenza del figlio sottoscritta presso un Cartório e corredata da un comprovante a nome del genitore italiano e documento dello stesso.

c. Se la richiesta è per un minore, occorre presentare un atto di assenso rilasciato dall’altro genitore(scarica qui) e un documento valido tra i seguenti: carta di identità con meno di 10 anni dall’emissione, passaporto valido o patente (solo se indicante il luogo di nascita) del genitore che rilascia l’atto di assenso. Per approfondimenti, vedi in seguito.

 

ATTO DI ASSENSO

Il giorno dell’appuntamento presentare una foto formato ICAO (3,5 x 4,5) con fondo BIANCO, e realizzate in accordo alle indicazioni fornite dalla Polizia di Stato

Dichiarazione di accompagnamento
Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

 

F.A.Q. Passaporti 

 

COME CONTATTARE IL SETTORE PASSAPORTI

Via telefono: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00 al numero telefonico: +55 61 3442 9900.

Solo per comprovati motivi d’urgenza (tra cui non rientrano i viaggi per motivi di turismo) all’indirizzo: brasilia.passaporti@esteri.it